L’allegra festa dei coniglietti

Il coniglio è da sempre uno dei simboli più famosi della Pasqua, legato anche alle uova, semplici o decorate. Il simbolo del coniglio ha origini antiche, probabilmente dalle mitologiche divinità nordiche, in particolare celtiche. Si pensa, infatti, che la parola inglese che indica la Pasqua, Easter, derivi il suo nome proprio da una divinità celtica, Eostre, che era poi la Venere del Nord. Ad essa erano legati dei riti, legati alla rinascita della terra dopo il lungo Inverno e all’arrivo della Primavera, per cui l’idea di fondo è che a una lunga notte di sacrificio, segue sempre una rinascita. A questa dea era associata la lepre, perchè questo animale è simbolo di fertilità, perchè si riproduce molto e in fretta… La lepre lasciava l’uovo della vita nuova, e nel tempo è diventata il coniglio pasquale, che porta uova. Le uova, poi, venivano sepolte e nascoste sotto un albero considerato sacro. Altre venivano scambiate tra le persone sotto lo stesso albero come rito augurale. Anche nell’antica Grecia, ricordiamolo, il coniglio era animale sacro ad Afrodite, che nella mitologia latina è proprio Venere. Quindi la mitologia nordica e la nostra mitologia classica concordano.

Nella nostra cultura, invece, dove la Pasqua è quella della religione cattolica, che celebra la resurrezione di Cristo al terzo giorno dalla morte per crocefissione, la lepre, e dopo il coniglio, si lega grazie alla figura di Sant’Ambrogio, il santo Vescovo di Milano. Sant’Ambrogio legò proprio la lepre al concetto di resurrezione, poichè il pelo della lepre muta colore al cambiare delle stagioni, e questo venne indicato dal santo come chiaro simbolo di rinascita, e quindi,appunto, di resurrezione.

Nel Medioevo i popoli germanici recuperarono il simbolo della lepre e del coniglio, ed iniziarono l’uso di preparare dolcetti e biscotti a forma di coniglio e di nascondere uova più o meno dipinte nei giardini. Queste uova dovevano essere cercate e trovate dai bambini che erano stati buoni… Un dolce premio alla loro fatica.

Nel Regno Unito si usa anche far rotolare delle uova sode per strada o nei sentieri finchè il guscio non si rompa tutto, e questo pare essere di buon augurio. A Pasqua, poi, anche qui l’Easter Bunny, il coniglietto pasquale, è presente in tutti i doni per grandi e piccini.

Tutte queste usanze e tradizioni sono poi state ovviamente esportate dagli emigranti negli Stati Uniti, dove è proprio il coniglietto pasquale a portare uova colorate o di cioccolato a tutti i bambini buoni…

Vuoi essere un coniglio pasquale?

Vuoi fare una festa di Pasqua davvero unica ed originale?

Ecco quello che Vip può proporti!

COSTUME MASCOTTE CONIGLIO

Mascotte coniglio

COSTUME PELUCHE CONIGLIO

Costume peluche coniglio

MASCHERA CONIGLIO IN FINGOMMA

Maschera coniglio in fingomma

NASO DA CONIGLIO

Naso da coniglio

OCCHIALI CONIGLIETTA CON BAFFI

Occhiali coniglietta con baffi

SET CONIGLIETTA LUSSO

Set coniglietta lusso

SET CONIGLIETTA CON CERCHIETTO, CODA E PAPILLON

Set coniglietta

CALOTTA CONIGLIETTO

Calotta coniglietto

 

 

Franco Marri

Scritto da

L'autore non ha aggiunto informazioni